IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

 
Reply to this topicStart new topic
> La sabbia del tempo
Colui che ha ...
messagio Apr 23 2008, 06:03 PM
Messaggio #1


Old Member
****

Gruppo: Members
Messaggi: 128
Iscritto il: 21-November 07
Utente Nr.: 588



LA SABBIA DEL TEMPO
a cura di Giancarlo Petrella
Pochi poeti riesco a trasmettere quello sgomento che qualunque persona sensibile prova di fronte al problema del tempo, e del suo errare eterno. Uno di questi è sicuramente il celebre D’Annunzio. Non posso in poche righe né riassumere le sue infiniti doti di poeta ed esteta, né tanto meno rendergli onore, ma un parere personale posso comunque pronunciarlo. Egli a mio avviso è sicuramente il maggior poeta del novecento, con un stile ricercatissimo sia per la musicalità, che per le metafore e le visioni poetiche, per il linguaggio aulico e sempre raffinato, ove tutto ciò traspare una malinconia individuale. La malinconia è un carattere affine in qualche modo a tutti i grandi artisti vissuti nel fine, ma a differenza di Wilde e Nietzsche, ove il primo vi ironizza ed il secondo tenta atti di eroismo degni di Ercole, D’Annunzio ci regala un artista sensibilissimo, un portavoce di sé stesso, dei suoi pensieri, ed a mio avviso di quello che è l’artista veramente: un uomo che lavora per sé, ed in questo per sé racchiude gli altri.
La poesia che propongo oggi di leggere è un madrigale, composizione dove l’estro compositivo del maestro è sicuramente senza rivali. Questa poesia fa parte dell’Alcione, una raccolta di ottantotto componimenti segnati da metrica diversa e dai contenuti più svariati, ma che si presentato al lettore con una logica di fondo. Infatti l’opera può essere sia letta dall’inizio alla fine, seguendo il percorso dell’autore, e sia svogliando le pagine a caso, come faceva il Petrarca con le confessioni di Agostino.
Il motivo della fuga del tempo è fondamentale per l’ultima parte dell’Alcione, l’addio alla vita estiva è un sentimento molto presente. Il poeta nell’istante in cui fa scorrere la sabbia attraverso il cavo della sua mano, è colto dà una sensazione di fugacità del tempo, l’estate ormai in qualche modo è finita e dà il ben venuto all’autunno. Nella sua mano passa dunque il tempo, ed è il suo cuore che scandisce questo trascorrere, mentre tutto ciò che gli è intorno, ovvero quei numerosi steli d’erba vicino alle spiagge, paiono come meridiane, ma c’è anche una sensazione di vacuità della vita stessa. È dunque la mano è una clessidra, ed il cuore un contatore. Le prime terzine fungono da descrizione, la quartine invece è un momento di descrizione soggettiva.
Non voglio fare una parafrasi che in qualche modo sminuirebbe la poesia stessa, ma presento al lettore solo la poesia, senza altre parole:

Come scorrea la calda sabbia lieve
Per entro il cavo della mano in ozio,
Il cor sentì che il giorno era più breve.

E un’ansia repentina il cor m’assalse
Per l’appressar dell’umido equinozio
Che offusca l’oro delle piagge salse.

Alla sabbia del Tempo urna la mano
Era, clessidra il cor mio palpitante,
L’ombra crescente d’ogni stelo vano
Quasi ombra d’ago in tacito quadrante.


--------------------
I limiti del mio linguaggio costituiscono i limiti del mio mondo.

At nihilominus sentimus experimurque, nos aeternos esse.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
nemo
messagio Apr 23 2008, 07:11 PM
Messaggio #2





Guests






CITAZIONE(Il Ricercatore @ Apr 23 2008, 07:03 PM) *
LA SABBIA DEL TEMPO


Come scorrea la calda sabbia lieve
Per entro il cavo della mano in ozio,
Il cor sentì che il giorno era più breve.

E un’ansia repentina il cor m’assalse
Per l’appressar dell’umido equinozio
Che offusca l’oro delle piagge salse.

Alla sabbia del Tempo urna la mano
Era, clessidra il cor mio palpitante,
L’ombra crescente d’ogni stelo vano
Quasi ombra d’ago in tacito quadrante.



Minchia!!!

Bella davvero!
Go to the top of the page
 
+Quote Post

Reply to this topicStart new topic
2 utenti stanno leggendo questa discussione (2 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 25th August 2019 - 07:55 AM