IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

2 Pagine V  < 1 2  
Reply to this topicStart new topic
> Il Nietzsche di Antonio Banfi
Joseph de Sil...
messagio Jul 25 2007, 06:34 PM
Messaggio #21


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(xxxxxsocratexxxxx @ Jul 25 2007, 02:47 PM) *
A. Banfi, Federico Nietzsche, Bocca, Milano, 1924

Caro joseph credo ci sia un errore. Forse ti riferisci a: Banfi, Antonio Federico Nietzsche / dalle lezioni del prof. A. Banfi ; a cura di Giuliano Carta - Milano - [1934] che è stato poi ristampato col titolo Introduzione a Nietzsche a cura di Formaggio per i tipi di INSEDI nel 1974 (ovvero il testo a cui ci siamo fin'ora riferiti).
Mi risulta molto strano esista questa pubblicazione anche perché non è recensita da nessuna bibliografia banfiana (cfr. R. Salemi o la recentissima Ceglia - aprile 2007)

blink.gif

Io il testo del 1924 non ce l'ho, ma puoi trovarlo menzionato, per farti qualche esempio, nelle seguenti bibliografie:
Gianni Vattimo, Introduzione a Nietzsche, Laterza, p. 168;
Maurizio Ferraris (a cura di), Guida a Nietzsche, Laterza, p. 345
Maurizio Ferraris, Nietzsche e la filosofia del Novecento, Bompiani, p. 150.

Del resto anche Formaggio, pur non citando tale testo, parla di interessi banfiani per Nietzsche antecedenti alle lezioni 1933-1934...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
xxxxxsocratex...
messagio Jul 26 2007, 03:39 PM
Messaggio #22


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Iscritto il: 23-July 07
Utente Nr.: 252



CITAZIONE(Joseph de Silentio @ Jul 25 2007, 07:34 PM) *
Io il testo del 1924 non ce l'ho, ma puoi trovarlo menzionato, per farti qualche esempio, nelle seguenti bibliografie:
Gianni Vattimo, Introduzione a Nietzsche, Laterza, p. 168;
Maurizio Ferraris (a cura di), Guida a Nietzsche, Laterza, p. 345
Maurizio Ferraris, Nietzsche e la filosofia del Novecento, Bompiani, p. 150.

Del resto anche Formaggio, pur non citando tale testo, parla di interessi banfiani per Nietzsche antecedenti alle lezioni 1933-1934...

Grazie. Io non nego vi siano stati interessi (potrei indicarti testi del 21 in cui si parla di Nietzsche) ma mi era sconosciuta questa monografia e del resto continuo a dubitare esista, non c'è nell'opac e come dicevo in nessuna bibliografia banfiana. E poi penso che sarebbe stata quanto meno doverosa la citazione da parte di Formaggio nell'introduzione. Francamente penso che Vattimo abbia sbagliato anno confondendo il 34 con il 24 e poi, come spesso accade..., Ferraris gli sia andato dietro. Ma può darsi mi sbagli, anzi lo spero perché sarebbe interessante vederlo. Se hai notizie più precise fammi sapere. Grazie ancora.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
andreademilio
messagio Jul 26 2007, 04:18 PM
Messaggio #23


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 1,113
Iscritto il: 20-March 07
Da: Pescara, dove sono nato
Utente Nr.: 6



Che cosa pensa Banfi? Non ne so niente


--------------------
'' i pensieri sono azioni '' : facciamo insieme! filAsofia meAfisica fisiofilia 3332725782
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freddie
messagio Jul 26 2007, 05:34 PM
Messaggio #24


Administrator
**********

Gruppo: Root Admin
Messaggi: 345
Iscritto il: 20-March 07
Da: Trento
Utente Nr.: 1



Allora tanto per far luce su questo mistero mi sono appellato all'utilissimo libro NIETZSCHE IN ITEALIA RASSEGNA BIBLIOGRAFICA 1893-1970 di Manuela Angela Stefani (Beniamino Carucci Editore Asisi-/Roma) regalatomi dal nostro caro andreademilio nazionale wink.gif

Secondo tale libro la prima pubblicazione di Banfi su Nietzsche risale al 1934
Banfi A., Federico Nietzsche, Milano, Ravezzani, 1934, pp. 229
(riporto visto che il libro non l'ho letto)

CITAZIONE
L'interesse dell'A. per N. è dovuto a riconoscenza. Infatti l'A. fu ricondotto agli studi filosofici dell'umanità, dalla profondità, dalla ricca e vitale personalità del filosofo tedesco. La filosofia di N. è espressione di una sovrabbondante forza vitale; il suo pensiero prende le mosse dalla posizione dei romanzieri russi ed accoglie in sè sia l'eredità realistica che la giustificazione idealistica. Il pensiero di N. può essere diviso in tre periodi e si basa su una visione eroica della vita di N. L'A. è contrario ad una semplice interpretazione psicologica della vita di Nietzsche: è necessario andare più a fondo.
Esaminando la frammentarietà dello stile di N., con particolare attenzione allo Zarathustra, l'A. dice che questa è causata dallo sforzo di considerare la realtà in tutti i suoi aspetti. Il libro è un continuo gioco tra allegoria e ritratto che costituisce il valore artistico dell'opera e rivela il N. filosofo, poeta e realista. Zarathustra è solo il profeta del Superuomo, dell'uomo trasformato, così lontano dalla concezione dannunziana. Il problema di N., dopo quest'opera così faticata, è di individuare cosa vi sia di veramente vivo nell'uomo. N. come Holderlin, concepisce l'arte come espressione irriflessa della spontaneità umana. La vita è bellezza e continua novità attraverso creazioni e distruzioni. N., che come Spinoza ebbe una visione teocentrica del mondo, impazzì per l'impossibilità di realizzare la posizione di Z. Il suo pensiero si eleva sulla base della stessa sua esperienza, per questo è asistematico. Il positivismo determinò in lui l'assenza di una problematica metafisico-naturalistica. Fu forse il primo vero razionalista che si pose a fondo il problema dei valori; il valore assoluto è per lui la vita che si manifesta negli individui come volontà di potenza.


Nel 1924 in italia troviamo i seguenti libri:

Castiglioni M., Il poema eroico di Federico Nietzsche Torino, Bocca, 1924 pp. 382
Foerster-Nietzsche E., Nietzsche giovane, trad. di E. Rigutini Bulle, Firenze, La Voce, 1924, pp. XIII-399
Gabetti G., Nietzsche e Leopardi, in "Il Convegno", anno IV, n 10 30 Ottobre 1923, pp. 441-461; anno IV, nn 11-12, nov.-dic., 1924 pp 513-531
Lichtenberger H., Federico Nietzsche, in F. Nietzsche il crepuscolo degli idoli, ovvero come si filosofa a martellate, Milano, Casa ed. Sociale, 1924 pp. 5-39
Nietzsche F., Al di là del bene e del male. Preludio d'una nuova filosofia dell'avvenire, versione di E. Weisel, Milano, Attilio Barion ed., 1924, pp. 174 (VII ed.)
Nietzsche F., Il crepuscolo degli idoli, ovvero come si filosofa a martellate, I edizione italiana, con uno studio di H. Lictenberger sulla filosofia di Nietzsche, Milano, Casa ed. Sociale, 1924, pp. 172.

Sperando di esser stato utile vi auguro una buona giornata


--------------------
CITAZIONE
Dei buoni denti e uno stomaco forte - t'auguro questo!
E se ti sei trovato col mio libro,
ti troverai di certo anche con me.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Joseph de Sil...
messagio Jul 26 2007, 06:22 PM
Messaggio #25


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(xxxxxsocratexxxxx @ Jul 26 2007, 02:39 PM) *
Grazie. Io non nego vi siano stati interessi (potrei indicarti testi del 21 in cui si parla di Nietzsche) ma mi era sconosciuta questa monografia e del resto continuo a dubitare esista, non c'è nell'opac e come dicevo in nessuna bibliografia banfiana. E poi penso che sarebbe stata quanto meno doverosa la citazione da parte di Formaggio nell'introduzione. Francamente penso che Vattimo abbia sbagliato anno confondendo il 34 con il 24 e poi, come spesso accade..., Ferraris gli sia andato dietro. Ma può darsi mi sbagli, anzi lo spero perché sarebbe interessante vederlo. Se hai notizie più precise fammi sapere. Grazie ancora.


Sul sito della Herzogin Anna Amalia Bibliothek c'è...
A questo punto si potrebbe pensare che è un'edizione in tedesco, ma perché risulta pubblicata da Bocca di Milano?
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Joseph de Sil...
messagio Jul 26 2007, 07:32 PM
Messaggio #26


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(Freddie @ Jul 24 2007, 09:50 AM) *
E Il Nietzsche di E. Paci che però si passa agli anni '40 e il prezzo non indifferente di lire 15 smile.gif

Per la precisione: "L. 15 - netto" smile.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freddie
messagio Jul 27 2007, 05:22 AM
Messaggio #27


Administrator
**********

Gruppo: Root Admin
Messaggi: 345
Iscritto il: 20-March 07
Da: Trento
Utente Nr.: 1



CITAZIONE(Joseph de Silentio @ Jul 26 2007, 07:32 PM) *
Per la precisione: "L. 15 - netto" smile.gif

heheh chiedo venia hai ragione tongue.gif

tornando a Banfi

Vollanzeige für Identnummer 20507

Identnr.: 20507 Verknüpft mit: Signatur:

Banfi, Antonio: Federico Nietzsche. - Milano, 1924. - 229 S.(*)

Nietzsche-Bibliographie, © Klassik Stiftung Weimar / Herzogin Anna Amalia Bibliothek

Vollanzeige für Identnummer 6173

Identnr.: 6173 Verknüpft mit: Signatur:

Banfi, Antonio: Introduzione a Nietzsche : lezioni 1933-34 / a cura di Dino Formaggio. - Milano : Istituto Editoriale Internazionale, 1974. - 187 S. - (Scienze dell'uomo ; 26)

Enthält Vorlesungen, die 1933/34 von A. Banfi an der Universität von Mailand gehalten wurden.

Der Anhang enthält: Il senso di una attuale lettura di Nietzsche / Lorenzo Accame, S. 131-142. - Linee di una bibliografia Italiana su Nietzsche / a cura di Roberta Amà e Donatella Cervi, S. 143-187.
Identnr.: 15774 Verknüpft mit: 6173 Signatur:

Dass. - 2. ed. - 1977. - 216 S.(*)


L'unica è prendere andare a Weimar e verificare di persona wink.gif chi è disponibile? io già dato--


--------------------
CITAZIONE
Dei buoni denti e uno stomaco forte - t'auguro questo!
E se ti sei trovato col mio libro,
ti troverai di certo anche con me.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
andreademilio
messagio Jul 27 2007, 11:33 AM
Messaggio #28


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 1,113
Iscritto il: 20-March 07
Da: Pescara, dove sono nato
Utente Nr.: 6



Paci ce l'ho: me l'ha regalato l'uomo di Nago, il paese dello svago!


--------------------
'' i pensieri sono azioni '' : facciamo insieme! filAsofia meAfisica fisiofilia 3332725782
Go to the top of the page
 
+Quote Post
xxxxxsocratex...
messagio Jul 27 2007, 05:53 PM
Messaggio #29


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Iscritto il: 23-July 07
Utente Nr.: 252



CITAZIONE(Freddie @ Jul 27 2007, 06:22 AM) *
heheh chiedo venia hai ragione tongue.gif

tornando a Banfi

Vollanzeige für Identnummer 20507

Identnr.: 20507 Verknüpft mit: Signatur:

Banfi, Antonio: Federico Nietzsche. - Milano, 1924. - 229 S.(*)

Nietzsche-Bibliographie, © Klassik Stiftung Weimar / Herzogin Anna Amalia Bibliothek

Vollanzeige für Identnummer 6173

Identnr.: 6173 Verknüpft mit: Signatur:

Banfi, Antonio: Introduzione a Nietzsche : lezioni 1933-34 / a cura di Dino Formaggio. - Milano : Istituto Editoriale Internazionale, 1974. - 187 S. - (Scienze dell'uomo ; 26)

Enthält Vorlesungen, die 1933/34 von A. Banfi an der Universität von Mailand gehalten wurden.

Der Anhang enthält: Il senso di una attuale lettura di Nietzsche / Lorenzo Accame, S. 131-142. - Linee di una bibliografia Italiana su Nietzsche / a cura di Roberta Amà e Donatella Cervi, S. 143-187.
Identnr.: 15774 Verknüpft mit: 6173 Signatur:

Dass. - 2. ed. - 1977. - 216 S.(*)
L'unica è prendere andare a Weimar e verificare di persona wink.gif chi è disponibile? io già dato--


Cari tutti

permettetemi di rilevare che il numero di pagine della presunta edizione del 1924 (229) coincide con l'edizione del 1934 indicata da
indicata da Freddie "Secondo tale libro la prima pubblicazione di Banfi su Nietzsche risale al 1934
Banfi A., Federico Nietzsche, Milano, Ravezzani, 1934, pp. 229". Forse gli amici tedeschi hanno solo confuso un 3 con un 2! Ma non sono sicuro.


Aggiungo solo un altro tassello al giallo: L'edizione del 1934 (ripubblicata poi nel 1974 da Formaggio) io la trovo così indicata
(A. Banfi Federico Nietzsche. Lezioni del prof. Banfi a cura di G. Carta, Milano, Gruppo Universitario Fascista "Ugo Pepe", Anno XII (1934) litografato)

Certo che è strano...soprattutto l'indicazione dell'editore Bocca...
comunque grazie a tutti per il contributo...ma il giallo si infittisce...
Go to the top of the page
 
+Quote Post
xxxxxsocratex...
messagio Jul 27 2007, 07:07 PM
Messaggio #30


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Iscritto il: 23-July 07
Utente Nr.: 252



...scusate, mi rifaccio alle vostre più larghe conoscenze: oltre a Ettore Zoccoli in Italia, chi altri in Europa ha dato in quegli anni una interpretazione à la Stirner di Nietzsche? Poiché nel 1907 in Schopenhauer e Niatzsche, come saprete, Simmel dice espressamente: "Nei sofisti il soggetto trova in sé solo se stesso, in Nietzsche trova se stesso come processo o un regresso dell’umanità […] Questa è la distanza fondamentale e incolmabile tra Nietasche e Max Stirner, al quale egli, non meno su giudizi del tutto superficiali come ai sofisti è stato avvicinato”.
grazie
Go to the top of the page
 
+Quote Post
andreademilio
messagio Jul 27 2007, 07:36 PM
Messaggio #31


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 1,113
Iscritto il: 20-March 07
Da: Pescara, dove sono nato
Utente Nr.: 6



la bibliografia weimariana dà dei titoli, ma il contenuto sfugge.


--------------------
'' i pensieri sono azioni '' : facciamo insieme! filAsofia meAfisica fisiofilia 3332725782
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Freddie
messagio Jul 28 2007, 04:47 AM
Messaggio #32


Administrator
**********

Gruppo: Root Admin
Messaggi: 345
Iscritto il: 20-March 07
Da: Trento
Utente Nr.: 1



mmm sarà l'ora ma non ho capito bene quello che cerchi comunque azzardo dei titoli

Juvalta E., recensione a Robert Schellwien, Max Stirner und Friedrich Nietzsche. Erscheinungen des modernen Geistes, und das Wesen des Menschen, Leipzig, Pleffer 1892.

Boudeau J., Federico Neitzsche -
La religione della forza, trad di P. Tommasini-Mattiucci, città di Castello, 1908, pp- 105-138

ma una domanda... a che ti serve?

Tornando a Banfi... a questo punto comincio a credere nel refuso 24 - 34 tu Joseph?


--------------------
CITAZIONE
Dei buoni denti e uno stomaco forte - t'auguro questo!
E se ti sei trovato col mio libro,
ti troverai di certo anche con me.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
xxxxxsocratex...
messagio Jul 28 2007, 06:47 AM
Messaggio #33


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Iscritto il: 23-July 07
Utente Nr.: 252



CITAZIONE(Freddie @ Jul 28 2007, 05:47 AM) *
mmm sarà l'ora ma non ho capito bene quello che cerchi comunque azzardo dei titoli

Juvalta E., recensione a Robert Schellwien, Max Stirner und Friedrich Nietzsche. Erscheinungen des modernen Geistes, und das Wesen des Menschen, Leipzig, Pleffer 1892.

Boudeau J., Federico Neitzsche -
La religione della forza, trad di P. Tommasini-Mattiucci, città di Castello, 1908, pp- 105-138

ma una domanda... a che ti serve?

Tornando a Banfi... a questo punto comincio a credere nel refuso 24 - 34 tu Joseph?


Grazie...è per qualche piccola ricerca che sto facendo...volevo capire a chi si riferisse Simmel quando perlava di interpretazione alla Stirner, tu pensi si riferisse a Schellwien?

tongue.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
andreademilio
messagio Jul 28 2007, 02:39 PM
Messaggio #34


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 1,113
Iscritto il: 20-March 07
Da: Pescara, dove sono nato
Utente Nr.: 6



è bello il libro di Simmel su Schopenhauer e Nietzsche? buone ricerche, Socrate, e fai sempre riferimento alla bibliografia weimariana


--------------------
'' i pensieri sono azioni '' : facciamo insieme! filAsofia meAfisica fisiofilia 3332725782
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Joseph de Sil...
messagio Jul 28 2007, 02:59 PM
Messaggio #35


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(Freddie @ Jul 28 2007, 03:47 AM) *
Tornando a Banfi... a questo punto comincio a credere nel refuso 24 - 34 tu Joseph?

Che dire? Quello che pare strano è che nelle bibliografie da noi riportate non appare un testo di Banfi invece dell'altro, ma che siano presenti l'uno e l'altro. E' altrettanto vero, però, che sul Banfi del 1924 non siamo riusciti a sapere nulla di più, perciò il dubbio è legittimo.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
xxxxxsocratex...
messagio Jul 28 2007, 06:34 PM
Messaggio #36


Newbie
*

Gruppo: Members
Messaggi: 9
Iscritto il: 23-July 07
Utente Nr.: 252



CITAZIONE(andreademilio @ Jul 28 2007, 03:39 PM) *
è bello il libro di Simmel su Schopenhauer e Nietzsche? buone ricerche, Socrate, e fai sempre riferimento alla bibliografia weimariana

Si è molto interessante, intrudice il tema dell'evoluzionismo e lo erge a criterio distintivo delle due filosofie. Lo consiglio.
Devo dire che mi sento confortato dal fatto che vi siano altri strani individui come me che a luglio si mettono a controllare le bibliografie...per cui grazie del sostegno morale. wink.gif
Go to the top of the page
 
+Quote Post
andreademilio
messagio Jul 30 2007, 12:19 AM
Messaggio #37


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 1,113
Iscritto il: 20-March 07
Da: Pescara, dove sono nato
Utente Nr.: 6



Mi piace fare ricerche, ma seguendo il capriccio e la pigrizia ( abbasso gli obblighi). Due palle sotto l'ombrellone! sono stato una volta al mare, quest'estate, e l'unica ragione per tornarci è giocare a racchettoni con mia sorella e farci il bagno.


--------------------
'' i pensieri sono azioni '' : facciamo insieme! filAsofia meAfisica fisiofilia 3332725782
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Joseph de Sil...
messagio Nov 18 2007, 10:18 AM
Messaggio #38


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(andreademilio @ Jul 24 2007, 11:27 PM) *
Riferendosi ad Aurora, Banfi scrive: ''L'opera è divisa in tre parti, i cui titoli basterebbero a farci ricostruire il senso del complesso. Prima parte: '' Contemplazione''. (...) Seconda parte: ''Gli emigranti''. (...) Terza parte:'' Passio nova''. (...)'' Id., Introduzione a Nietzsche. Lezioni 1933-34, Isedi, Milano 1974, pp. 92-94. Come spiegare ciò?

Rileggendo alcune parti del libro di Enzo Paci su Nietzsche trovo in una nota:
“In uno dei piani ideati da Nietzsche per ordinare gli aforismi di Aurora, questi appaiono raccolti in tre parti rispettivamente intitolate: Vita contemplativa, Gli emigranti, Passio nova. Cfr. Andler – IV. Pag 211 e segg.” (E. Paci, Nietzsche, Garzanti, 1940, p. 56 n. 1).
Stando così le cose, e sapendo che la monumentale opera di Andler è uscita tra il 1920 e il 1931 mentre le lezioni di Banfi (di cui Paci è stato allievo) risalgono all’anno accademico 1933-34, rispetto alla tripartizione banfiana di Aurora sono possibili due ipotesi:
1) L’indicazione di tale tripartizione proviene a Banfi da Andler (con la differenza però che Andler non parla di “tripartizione” dell’opera ma si riferisce solo a uno dei piani di Nietzsche per una tale eventuale divisione);
2) Sia Andler che Banfi attingono da una medesima fonte antecedente (con la stessa differenza di cui sopra).
Purtroppo non ho l’opera di Andler per verificare se la sua fonte fosse diretta o indiretta, ma in entrambi i casi possiamo escludere che l’incipit della tripartizione sia di Banfi.
Resta comunque il fatto che negli appunti nietzscheani del periodo un piano articolato in questo modo non c’è, e che le sole indicazioni che assomiglino a piani sono quelle da me riportate nell’intervento di qualche mese fa.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
Joseph de Sil...
messagio Jun 13 2009, 04:57 PM
Messaggio #39


Über Member
**********

Gruppo: Members
Messaggi: 207
Iscritto il: 15-May 07
Utente Nr.: 103



CITAZIONE(Joseph de Silentio @ Nov 18 2007, 09:18 AM) *
Rileggendo alcune parti del libro di Enzo Paci su Nietzsche trovo in una nota:
“In uno dei piani ideati da Nietzsche per ordinare gli aforismi di Aurora, questi appaiono raccolti in tre parti rispettivamente intitolate: Vita contemplativa, Gli emigranti, Passio nova. Cfr. Andler – IV. Pag 211 e segg.” (E. Paci, Nietzsche, Garzanti, 1940, p. 56 n. 1).
Stando così le cose, e sapendo che la monumentale opera di Andler è uscita tra il 1920 e il 1931 mentre le lezioni di Banfi (di cui Paci è stato allievo) risalgono all’anno accademico 1933-34, rispetto alla tripartizione banfiana di Aurora sono possibili due ipotesi:
1) L’indicazione di tale tripartizione proviene a Banfi da Andler (con la differenza però che Andler non parla di “tripartizione” dell’opera ma si riferisce solo a uno dei piani di Nietzsche per una tale eventuale divisione);
2) Sia Andler che Banfi attingono da una medesima fonte antecedente (con la stessa differenza di cui sopra).
Purtroppo non ho l’opera di Andler per verificare se la sua fonte fosse diretta o indiretta, ma in entrambi i casi possiamo escludere che l’incipit della tripartizione sia di Banfi.
Resta comunque il fatto che negli appunti nietzscheani del periodo un piano articolato in questo modo non c’è, e che le sole indicazioni che assomiglino a piani sono quelle da me riportate nell’intervento di qualche mese fa.

Finalmente sono riuscito a trovare l’opera di Andler, e posso confermare quanto avevo scritto nell’intervento riportato qui sopra a proposito della tripartizione di Aurora. Cito: “Peut-être est-il vain de chercher à reconstruire le plain aujourd’hui très brouillé du livre. Mais celui qu’on retrouvé n’est pas complètement effacé, qui divise le livre en trois parties : 1° Vita contemplativa ; 2° Les Emigrants ; 3° Passio nova, ou de la probité intellectuelle” (C, Andler, Nietzsche. Sa vie et sa pensée, Gallimard, Paris 1920-1931, ed. 1958, vol. II, p. 390). Andler non fa riferimento a fonti precedenti che non siano quelle dirette, perciò la provenienza banfiana della tripartizione sembra essere proprio lui. E’ vero che la difficoltà di “reconstruire le plain aujourd’hui très brouillé du livre” mantenuta in piedi da Andler sparisce in Banfi, il quale afferma senz’altro che “l’opera è divisa in tre parti […]” (A. Banfi, Introduzione a Nietzsche. Lezioni 1933-1934, Isedi, Milano 1974, p. 94); ma ciò non cambia nulla rispetto alla paternità della “tripartizione”, che evidentemente non è attribuibile al filosofo italiano.
Go to the top of the page
 
+Quote Post
AndreaF.
messagio Jun 13 2009, 05:53 PM
Messaggio #40


Old Member
****

Gruppo: Members
Messaggi: 181
Iscritto il: 24-March 07
Utente Nr.: 23



Mi sono riletto con piacere tutto il topic e volevo ringraziare tutti per la discussione intelligente e documentata.
wink.gif


--------------------
Non lodarmi la morte, splendido Odisseo. Vorrei esser bifolco, servire un padrone, un diseredato, che non avesse ricchezza, piuttosto che dominare su tutte l'ombre consunte

www.andreafiamma.blogspot.com
Go to the top of the page
 
+Quote Post

2 Pagine V  < 1 2
Reply to this topicStart new topic
2 utenti stanno leggendo questa discussione (2 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 19th September 2019 - 03:04 AM